Progetti Educativi

Denominazione progetto

“UN FIUME PER AMICO” è un progetto didattico di educazione ambientale, rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo grado per la promozione della conoscenza del territorio e delle politiche di gestione e salvaguardia ambientale legato alla realtà organizzativa e territoriale del Distretto Appennino Settentrionale nell’ambito del bacino dell’Arno e del Serchio. Il progetto comprende incontri didattici nelle classi e la pubblicazione di un opuscolo realizzato con il contributo della Fondazione Banca del Monte di Lucca, riguardante le tematiche proposte.

Obiettivi/finalità

Favorire la conoscenza dell’ambiente fluviale e delle sue caratteristiche, dalla sorgente alla foce, con particolare riferimento al territorio Distrettuale, al fine di comprendere come la presenza dei Fiumi abbia influito nell’attuale conformazione delle città e al fine di promuovere lo sviluppo di una cultura del rispetto ambientale, presupposto per la formazione di un atteggiamento responsabile nei confronti della salvaguardia del territorio da rischi idrogeologici (frane, alluvioni etc…).

Destinatari

Le attività nelle scuole si svolgeranno parallelamente nelle due città toscane di Firenze e di Lucca con due progetti didattici adattati allo specifico territorio. Per l’anno scolastico 2018/2019 sono coinvolte circa 20 classi della Scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado per un totale di circa 500 studenti.

Progetto sul fiume Arno
Descrizione
L’Autorità di Bacino dell’Appennino Settentrionale ha voluto dare il suo contributo alle proposte de “Le Chiavi della Città” del Comune di Firenze con il progetto “Arno, un fiume per Amico” giunto ormai alla sua nona edizione con il coinvolgimento fino ad oggi di 240 classi e più di 5200 alunni. Un percorso per conoscere e approfondire gli aspetti ambientali e le azioni necessarie per rendere più sicuro e più vivibile il fiume Arno e il suo territorio. L’obiettivo principale è quello di presentare ai ragazzi un nuovo amico, il fiume Arno; seguendolo nel suo cammino dalla sorgente fino alla foce, e scoprendo i tanti modi, evidenti o nascosti, con i quali il fiume e le sue dinamiche hanno influenzato, e influenzano tuttora, la vita della nostra città. Attraverso un’attività articolata su due incontri:
– il primo in classe con didattica frontale organizzata in forma di gioco
– il secondo incontro con un uscita sul fiume
– attività di laboratorio intermedia

il calendario incontri
Come aderire
Per partecipare è necessario collegarsi alla pagine web di adesione del portale delle “Le Chiavi della città”. La partecipazione è gratuita, le richieste di partecipazione verranno accettate fino ad esaurimento dei posti disponibili. Maggiori dettagli sono disponibili sulla relativa scheda del progetto: “Arno un fiume per amico” all’interno delle proposte de “Le chiavi della città” dell’anno scolastico in corso.

– la scheda del progetto 2018-19 (Codice 238)
– Modulo iscrizione
– Liberatoria

Per eventuali segnalazioni contattare
Vaiarini Iris   i.vaiarini@appenninosettentrionale.it   tel. 055/26743208
Battaglini Anna   a.battaglini@appenninosettentrionale.it   055/26743247
Multimedia


Per entrambe le attività (Chiavi della Città e Progetto di Educazione Ambientale), l’Autorità di bacino collabora con l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze che cura, per conto del Comune di Firenze, la realizzazione e al gestione del Portale dei ragazzi: un ambiente web sicuro su cui è possibile esercitare un quotidiano confronto con i laboratori delle scuole, nelle forme più diffuse del web 2.0: blog, social network, portali dedicati.
Progetto sul fiume Serchio
Descrizione
L’Autorità di Bacino dal 2015 ha avviato un progetto didattico rivolto prevalentemente ai bambini delle scuole elementari nel comune di Lucca, dal titolo “Il fiume Serchio: conoscerlo, amarlo, rispettarlo”. Il progetto è realizzato con la collaborazione della Fondazione Banca del Monte di Lucca, che ha contribuito finanziariamente alla stampa degli opuscoli didattici.

Il progetto ha tre obiettivi:

  • Divulgare la conoscenza dell’ambiente fluviale , dalla sorgente alla foce e, in particolare, del tratto ricadente nel territorio lucchese;
  • Trasmettere la consapevolezza di come la presenza del Serchio abbia condizionato il suo territorio, e di come nei secoli gli abitanti lo abbiano valorizzato, ma anche sfruttato e violato;
  • Sviluppare un atteggiamento di rispetto ambientale e di prevenzione, attraverso la conoscenza degli eventi alluvionali, delle opere di difesa , delle possibile strategie per la sicurezza idraulica del territorio.

Lo scopo del progetto è pertanto quello di promuovere nei bambini una cultura del rispetto ambientale, primo presupposto per la formazione di un atteggiamento responsabile nei confronti della salvaguardia del territorio. Il progetto pertanto si è inserito nelle attività di prevenzione e tutela di competenza dell’Autorità di bacino. Il progetto si attua tramite incontri nelle singole scuole elementari, incontri che hanno ad oggetto le seguenti tematiche:

  • Il bacino del Serchio
  • Come è fatto un fiume – la “continuità” fluviale
  • Gli abitanti del Serchio: la fauna e la flora
  • L’evoluzione del Serchio nei secoli
  • Le architetture dell’acqua e le centrali idroelettriche
  • Le alluvioni del Serchio, le opere di difesa, la protezione civile.

Inoltre il progetto prevede per le quinte classi elementari un’attività di laboratorio sul tema della prevenzione, per far riflettere i bimbi sulla necessità di compiere scelte di sviluppo territoriali adeguate e sostenibili.