Atti generali

Riferimenti normativi su organizzazione e attività

D.lgs. 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale)

Il Decreto recepisce la Direttiva 2000/60/Ce ed istituisce i distretti idrografici (art. 64), prevedendo per ciascuno di tali distretti l’elaborazione di un Piano di bacino (artt. 65 e seguenti). In particolare, l’art. 63 del Decreto attribuisce la competenza alla redazione dei Piani di bacino distrettuali ad Autorità di bacino distrettuali, definite giuridicamente come enti pubblici non economici. Tale norma dispone inoltre che a dette Autorità di bacino distrettuali siano trasferite le funzioni delle Autorità di bacino istituite dalla legge 18 maggio 1989, n. 183, di cui è prevista la soppressione a far data dal 30 aprile 2006.

Legge 28 dicembre 2015, n. 221

Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali – Il Capo VII Disposizioni in materia di difesa del suolo apporta integrazioni e variazioni al D.lgs. 6 aprile 2006, n. 152 Norme in materia ambientale

Decreto Ministeriale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 25 ottobre 2016

Disciplina dell’attribuzione e del trasferimento alle Autorità di bacino distrettuali del personale e delle risorse strumentali, ivi comprese le sedi, e finanziarie delle Autorità di bacino, di cui alla legge 18 maggio 1989, n. 183 (PDF)

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 aprile 2018

Individuazione e trasferimento delle unità di personale, delle risorse strumentali e finanziarie delle Autorità di bacino, di cui alla legge n. 183/1989, all’Autorità di bacino distrettuale delle Alpi Orientali e determinazione della dotazione organica dell’Autorità di bacino distrettuale delle Alpi Orientali, ai sensi dell’articolo 63, comma 4, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e del decreto n. 294 del 25 ottobre 2016 (PDF)

Decreto del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare n. 52 del 26 febbraio 2018

Approvazione degli Statuti delle Autorità di bacino distrettuali delle Alpi Orientali, del fiume Po, dell’Appennino Settentrionale, dell’Appennino Centrale e dell’Appennino Meridionale. (18A02416) (GU Serie Generale n.82 del 09-04-2018) (PDF)

Decreto del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare n. 53 del 1 febbraio 2021 (PDF)

Approvazione del regolamento di Amministrazione e Contabilità dell’Autorità di bacino distrettuale dell’Appennino Settentrionale (PDF)

 

Piano di Gestione delle Acque

DIRETTIVA 2000/60/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 23 ottobre 2000 che istituisce un quadro per l’azione comunitaria in materia di acque 

Direttiva derivazioni:

Decreto Direttoriale STA del Ministero dell’Ambiente n. 29 del 13/02/2017
Deliberazione n. 3 del 14/12/2017, recante «Adozione della “Direttiva per la valutazione ambientale ex ante delle derivazioni idriche in relazione agli obiettivi di qualità ambientale definiti

Decreto del Segretario generale n. 56 del 18/12/2018

 

Direttiva deflusso ecologico:

Decreto Direttoriale STA del Ministero dell’Ambiente n. 30 del 13 febbraio 2017

Deliberazione n. 4 del 14 dicembre 2017, recante «Adozione della “Direttiva per la determinazione dei deflussi ecologici a sostegno del mantenimento/raggiungimento degli obiettivi ambientali fissati dal Piano di gestione del distretto idrografico dell’Appennino settentrionale» (Direttiva deflussi ecologici)

Allegati alla Deliberazione n. 4 del 14 dicembre 2017

Piano di Gestione del rischio da alluvioni

Direttiva 2007/60/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 23 ottobre 2007 relativa alla valutazione e alla gestione dei rischi di alluvioni 

Decreto legislativo 23 febbraio 2010, n. 49

Attuazione della Direttiva 2007/60/CE relativa alla valutazione e alla gestione dei rischi di alluvioni

Il Decreto recepisce nell’ordinamento nazionale recepita la Direttiva 2007/60/CE che pone agli stati membri l’obbligo di istituire un quadro per la valutazione e la gestione dei rischi di alluvioni volto a ridurre le conseguenze negative per la salute umana, l’ambiente, il patrimonio culturale e le attività economiche connesse, all’interno della Comunità europea. Le attività di valutazione e gestione dei rischi di alluvioni sono attribuite alla competenza delle Autorità di bacino distrettuali di cui all’art. 63 del D.Lgs. 152/2006.

Decreto legislativo 10 dicembre 2010, n. 219

Attuazione della direttiva 2008/105/CE relativa a standard di qualità ambientale nel settore della politica delle acque, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 82/176/CEE, 83/513/CEE, 84/156/CEE, 84/491/CEE, 86/280/CEE, nonché modifica della direttiva 2000/60/CE e recepimento della direttiva 2009/90/CE che stabilisce, conformemente alla direttiva 2000/60/CE, specifiche tecniche per l’analisi chimica e il monitoraggio dello stato delle acque L’art. 4 (Disposizioni transitorie) dispone che le Autorità di bacino di rilievo nazionale provvedano:
– all’aggiornamento dei piani di gestione previsti all’articolo 13 della direttiva 2000/60/CE,
– all’adempimento degli obblighi previsti dal decreto legislativo 23 febbraio 2010, n. 49 svolgendo la funzione di coordinamento nell’ambito del distretto idrografico di appartenenza.