“Patto per l’Arno”: il quarto tavolo di tavolo