Il Piano di Gestione del Rischio Alluvioni

Il Piano di Gestione del Rischio Alluvioni del Distretto idrografico dell’Appennino Settentrionale è stato approvato con DPCM del 26 ottobre 2016 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 28 del 3 febbraio 2017.

Per i dettagli dei Progetti di Piano, I Piani approvati e le norme di ogni singola UoM cliccare sui link:

UoM Arno

UoM Serchio

UoM Liguria

UoM Emilia-Romagna

UoM Marche

UoM Umbria

UoM Lazio

UoM Toscana Costa

Uom Toscana Nord

UoM Ombrone

UoM Fiora

UoM Magra

 

Il Distretto idrografico dell’Appennino Settentrionale è stato istituito con D. Lgs. 152/2006 secondo la configurazione riportata in figura 1, che comprendeva i bacini del Reno, Conca Marecchia, Fiora, Arno, Magra, bacini regionali romagnoli, marchigiani, liguri e toscani.

Figura 1 – Delimitazione del Distretto idrografico dell’Appennino Settentrionale secondo il D. Lgs. 152/2006

Con Legge 221/2015 è stata definita la nuova configurazione del Distretto che comprende i bacini dell’Arno, Serchio, Magra, bacini regionali liguri e toscani, come mostrato in figura 2.

Figura 2 – Delimitazione del Distretto idrografico dell’Appennino Settentrionale secondo la L. 221/2015

 

I piani vigenti sono quelli approvati secondo la configurazione D. Lgs. 152/2006.

Per visualizzare la pericolosità idraulica relativa alla nuova configurazione geografica del distretto (L 221/2015) è possibile consultare i seguenti link:

Mappa pericolosità