Deflusso ecologico – FAQ

Cos’è il DMV? E cos’è il Deflusso Ecologico (DE)?

Dove posso trovare gli attuali valori del DMV?

Il Deflusso Ecologico sostituirà il DMV? E se sì, come?

Per quali corpi idrici verrà valutato il Deflusso Ecologico?

Come verranno aggiornati i valori del DMV/DE?

Come verranno controllati i valori del DMV/DE?

Esiste una lista degli acronimi utilizzati?

Torrente Pesa al Ponte Rotto, 14.07.2017

Cos’è il DMV? E cos’è il Deflusso Ecologico (DE)?

Il DMV, o “Deflusso Minimo Vitale” è la portata istantanea da determinare in ogni tratto omogeneo del corso d’acqua, che deve garantire la salvaguardia delle caratteristiche fisiche del corso d’acqua, chimico-fisiche delle acque nonché il mantenimento delle biocenosi tipiche delle condizioni naturali locali. Per “salvaguardia delle caratteristiche fisiche del corso d’acqua” deve intendersi il mantenimento delle sue tendenze evolutive naturali (morfologiche ed idrologiche), anche in presenza delle variazioni artificialmente indotte nel tirante idrico, nella portata e nel trasporto solido; per “salvaguardia delle caratteristiche chimico-fisiche e delle biocenosi tipiche delle condizioni naturali delle acque”, deve intendersi invece il mantenimento, nel tempo, dello stato di qualità chimica e ecologica delle acque, tale da consentire il perseguimento degli obiettivi di qualità individuati ai sensi degli artt. 76, 77, 78 e 79 del Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006, di recepimento dell’art. 4 della Direttiva Quadro Acque (DQA – Dir. 2000/60/CE).
Per Deflusso Ecologico (DE), si intende il regime idrologico che, in un tratto idraulicamente omogeneo di un corso d’acqua, appartenente ad un corpo idrico così come definito nei Piani di Gestione dei distretti idrografici, è conforme col raggiungimento degli obiettivi ambientali definiti ai sensi dell’art. 4 della DQA.

Torna in alto

Foce del torrente Mugnone

Dove posso trovare gli attuali valori del DMV?

Oltre che presso le diverse pagine dedicate al bilancio idrico, di cui si riportano più in basso i riferimenti, è disponibile una pagina riassuntiva in cui sono elencati tutti i corpi idrici del distretto per i quali sono disponibili indicazioni relative in prima battuta al Deflusso Minimo Vitale, e successivamente al Deflusso Ecologico.

La pagina dedicata

Altre indicazioni, come detto, sono reperibili nelle pagine dedicate ai bilanci idrici dei diversi bacini:

  • Bilancio Idrico del bacino del fiume Arno
  • Bilancio Idrico del bacino del fiume Serchio

Fiume Magra a Santo Stefano

Il Deflusso Ecologico sostituirà il DMV? E se sì, come?

No, per come sono state impostate le linee guida ministeriali, e per come l’Autorità di Bacino Distrettuale intende impostare il lavoro di definizione del Deflusso Ecologico, i valori di quest’ultimo andranno ad integrare il concetto (e conseguentemente i valori) di Deflusso Minimo Vitale. Questo perché già la definizione del DMV secondo normativa italiana include i principi alla base della definizione del Deflusso Ecologico. Quello che manca è una più chiara individuazione dell’andamento temporale, ovvero il passaggio da un concetto di mera “soglia” a quello di un &quot:regime” che tenga conto dell’evoluzione dei valori delle portate dei corsi d’acqua nel tempo.

Per quali corpi idrici verrà valutato il Deflusso Ecologico?

L’obiettivo è quello di valutare il Deflusso Ecologico per tutti i fiumi naturali o fortemente modificati del Distretto dell’Appennino Settentrionale. Anche alcuni canali artificiali, se caratterizzati da particolari condizioni idrauliche, potranno essere inclusi nelle valutazioni.

Arno a Firenze, la traversa di San Niccolò

Come verranno aggiornati i valori del DMV/DE?

Alla definizione delle modalità di aggiornamento dei valori del Deflusso Ecologico (includendo quindi anche il DMV) viene dedicata una particolare attenzione, come riportato nel documento programmatico in approvazione entro fine 2017. È infatti essenziale pianificare in modo sistematico le valutazioni delle necessità di aggiornamento, e procedere alle necessarie rettifiche, se si rilevano come necessarie, basate su un comprovato e condiviso quadro conoscitivo opportunamente integrato ed esteso. Inq uesto senso, avrà un ruolo essenziale anche e soprattutto l’attività di approfondimento specifico legata alla sperimetnazioni di approcci più evoluti (come quello del MesoHABSIM).

Bisenzio a Prato

Come verranno controllati i valori del DMV/DE?

Analogamente alle modalità di aggiornamento, anche le procedure per la verifica del rispetto dei valori del DMV/DE saranno oggetto dell’attività di analisi da programmare nel corso del 2017. È essenziale definire gli intervalli temporali, i riferimenti spaziali e la tempistica per tali azioni di controllo, privilegiando sempre l’organizzazione per corpi idrici tipica del Piano di Gestione delle Acque. Strumenti specifici verranno sviluppati per integrare e corredare di informazioni l’elenco dei corpi idrici per i quali è già stato definito un set di valori DMV/DE, e per estendere la lista di tali corpi idrici via via che le attività di modellazione e monitoraggio troveranno il loro compimento.

Greve a Tavarnuzze, particolare asta idrometrica

Esiste una lista degli acronimi utilizzati?

Ecco la lista contenuta anche nelle linee guida ministeriali:
CI = Corpo Idrico
CARAVAGGIO: Core Assessment of River hAbitat Value and hydromorpholoGIcal cOndition.
DE = Deflusso(i) Ecologico(i)
DMV = Deflusso Minimo Vitale
DQA = Direttiva Quadro Acque
ELOHA = Ecological Limits of Hydrologic Alteration
GEP = Good Ecological Potential
GES = Good Ecological Status
IAHRIS = Indices de Alteracion Hidrologica en RIoS
IAM = Indice di Alterazione Morfologica
IARI = dell’Indice di Alterazione del Regime Idrologico
IDRAIM = Sistema di valutazione IDRomorfologica, AnalisI e Monitoraggio dei corsi d’acqua
IFF = Indice di Funzionalità Fluviale
IQH = Indice di Qualità dell’Habitat
IQF = Indice di Qualità Fluviale
IQM = Indice di Qualità Morfologica
IQMm = Indice di Qualità Morfologica modificato
LRD = Lentic-lotic River Descriptor
MATTM = Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
MIPAAF = Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali
MISE = Ministero dello Sviluppo Economico
OECD = Organisation for Economic Co-operation and Development
PBI = Piano di Bilancio Idrico
PdG = Piano di Gestione (delle Acque)
STAR_ICMi
SUM = Sistema di classificazione delle unità morfologiche
WFD = Water Framework Directive